x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

New Jersey, disegno di legge che permette a non medici di eseguire l’aborto

Voce Contro Corrente

New Jersey, disegno di legge che permette a non medici di eseguire l’aborto

venerdì 15 Gennaio 2021 - 13:01
New Jersey, disegno di legge che permette a non medici di eseguire l’aborto

Il disegno di legge più estremo mai preso in considerazione nel New Jersey. Così Lisa Hart, vice presidente della Morris County Right to Life, ha definito il “Reproductive Freedom Act“, disegno di legge introdotto al Senato e all’Assemblea lo scorso ottobre.

“Tenta di custodire per sempre la capacità di uccidere un bambino nel grembo materno per tutti e nove i mesi – ha argomentato la Hart -. Rimuove la protezione della coscienza per gli operatori sanitari. Consente ai non medici di commettere aborti. Le giovani ragazze incinte possono abortire senza che i genitori lo sappiano o il permesso, rischiando la loro salute. E costringe ognuno di noi a pagare per questo”.

Il testo stabilisce che “un uovo, un embrione o un feto fecondato potrebbe non essere inteso come titolare di diritti indipendenti in base a nessuna delle leggi di questo Stato”. Inoltre, “qualsiasi operatore sanitario, che agisce nel legittimo ambito di pratica professionale e in conformità con le normative generalmente applicabili, è autorizzato a fornire assistenza per l’aborto”.

“Il nome è molto ironico – ha dichiarato Christine Flaherty, direttrice di Lifenet – perché così tanti elementi di questo disegno di legge tolgono le libertà individuali delle persone”. Dello stesso avviso Art Ally, fondatore del Piano Timothy, che per il disegno di legge suggerisce l’eloquente nome di “Freedom to Kill Act”.

“L’infanticidio è il male supremo – ha detto Ally -. Niente è più orribile della morte di un nascituro innocente che è senza voce, indifeso e il cui piano del Signore è la nascita e la vita. Saremo ritenuti responsabili se non aiutiamo a fermare l’uccisione dei nostri più preziosi”.

Il governatore Phil Murphy ha dichiarato il suo sostegno al disegno di legge quando è stato presentato per la prima volta: “Poiché l’accesso all’assistenza sanitaria e il diritto di scelta sono sotto attacco a livello federale, sosterremo, difenderemo e proteggeremo i diritti riproduttivi qui nel New Jersey. Il Reproductive Freedom Act rimuoverà le barriere alla salute riproduttiva e amplierà l’accesso alla contraccezione, riaffermando la scelta. Insieme, restiamo fermi nel nostro impegno a lavorare per la libertà riproduttiva per tutti i cittadini del New Jersey”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta