x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Nuovo Dpcm, 8 regioni e Bolzano cambiano colore: la protesta dei governatori

Voce Contro Corrente

Nuovo Dpcm, 8 regioni e Bolzano cambiano colore: la protesta dei governatori

sabato 05 Dicembre 2020 - 08:00
Nuovo Dpcm, 8 regioni e Bolzano cambiano colore: la protesta dei governatori

Dal prossimo 6 dicembre Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria diventeranno regioni gialle, mentre Campania, Toscana, Valle D’Aosta e la Provincia Autonoma di Bolzano passano da area rossa ad area arancione. È quanto prevede il nuovo Dpcm mentre sulla base dei dati della cabina di regia. Solo l’Abruzzo resta rosso, quindi avremo 12 regioni gialle e 8 arancioni.

Ma le nuove misure piacciono davvero poco ai governatori. “Il 19 e il 20 dicembre rischiamo di rivivere quello che successe nella notte fra il 7 e l’8 marzo“, ha detto a Mattino 5 il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, rispondendo alla domanda se teme una nuova ‘fuga dal Nord’.

Nuovo Dpcm, nuovi colori: novità per le Regioni

“Finalmente è arrivata la conferma che tutti aspettavamo: da domenica torniamo in ‘zona gialla’ – ha scritto su Fb il presidente delle Marche Francesco Acquaroli – Questa notizia ci fa piacere ma non deve essere considerata come esenzione da ogni responsabilità. Il virus continua a circolare e ogni giorno registriamo un numero di soggetti positivi ancora cospicuo. Se non è necessario, dobbiamo cercare evitare luoghi di potenziale affollamento, dobbiamo impegnarci al massimo per far sì che la nostra regione resti stabilmente in fascia gialla. Mi raccomando, il colore della nostra regione è nelle vostre mani. Vi prego di aiutarci!”.

Ironico il governatore del Veneto Luca Zaia: “A Natale siamo tutti più buoni e quindi spero dal Governo un ravvedimento del provvedimento sullo stop di movimento tra i Comuni nelle date del 25 e 26 dicembre e 1 gennaio. Si sono ancora giorni davanti per poter mettere mano al Dpcm. Il Veneto è a fianco del Governo. Noi non vogliamo essere dall’altra parte della barricata, ma dobbiamo trovare soluzione. Facciamo passare qualche giorno e penso che ci sarà pur qualche incontro prima delle festività. Abbiamo quindi margine per provare a convicere il Governo a modificare il provvedimento, se vogliono”.

Favorevoli e contrari

Più “allineato”, invece, il governatore campano Vincenzo De Luca: “Condivido a pieno le misure di rigore del governo, a cominciare dalla limitazione degli spostamenti tra regioni e comuni. In Campania sarà vietato anche andare nelle seconde case, ve lo anticipo”. “Intollerabile la chiusura dei negozi di abbigliamento per adulti e di calzature”.

“Ho ricevuto dal ministro Speranza la conferma che da domenica l’Emilia-Romagna tornerà in zona gialla. Decisione che il ministro formalizzerà in una nuova ordinanza che firmerà nelle prossime ore”. Commenta il presidente dell’Emilia Romagna Bonaccini – Ancora oggi e domani saremo quindi in zona arancione e passata la mezzanotte di sabato saremo in zona gialla”. “Le restrizioni di queste tre settimane – aggiunge Bonaccini – hanno dunque pagato, ma dobbiamo continuare a essere responsabili e rispettare le regole perché l’impegno di tutti per frenare la pandemia deve proseguire, per proteggere la salute di ciascuno, a partire dalle persone più fragili, e aiutare le strutture sanitarie e sociosanitarie – medici, infermieri, operatori – che ogni giorno continuano a fare il loro lavoro in maniera encomiabile”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta