x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

La Gran Bretagna approva il vaccino Pfizer-BioNTech: disponibile dalla prossima settimana

Voce Contro Corrente

La Gran Bretagna approva il vaccino Pfizer-BioNTech: disponibile dalla prossima settimana

mercoledì 02 Dicembre 2020 - 10:23

Approvato l’uso del vaccino Pfizer-BioNTech in Gran Bretagna: il farmaco sarà disponibile già a partire dalla prossima settimana.

“Il governo ha accettato la raccomandazione dell’autorità di regolazione sui farmaci del Regno, la Mhra, per approvare l’uso del vaccino Covid-19 della Pfizer-BioNTech“, recita il comunicato del ministero della Sanità. “Il vaccino sarà disponibile in tutto il Regno Unito a partire dalla prossima settimana con la priorità agli anziani delle case di riposo e il personale medico“.

Vaccino Pfizer-BioNTech, 10 milioni di dosi per il Regno Unito

Il Regno Unito si appresta così a diventare il primo Paese al mondo ad approvare e utilizzare il vaccino Pfizer-BioNTech.

A rimarcarlo su Twitter Matt Hancock, ministro della Sanità inglese: “Gli aiuti stanno arrivando. L’Mhra ha formalmente autorizzato il vaccino Pfizer-BioNTech per il Covid-19. Il sistema sanitario nazionale è pronto per iniziare le vaccinazioni all’inizio della prossima settimana. Il Regno Unito è il primo Paese al mondo ad avere un vaccino approvato clinicamente per la fornitura”.

Nei prossimi giorni dovrebbero già arrivare le prime delle 10 milioni di dosi del farmaco previste, secondo quanto spiegato dalla casa farmaceutica. Immediatamente saranno distribuite al Paese forniture limitate, in attesa di una distribuzione più ampia al via libera dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti. La decisione dovrebbe arrivare la prossima settimana.

“Un momento storico”, secondo il Ceo di Pfizer, Albert Bourla. “Ci stiamo concentrando per muoverci con lo stesso livello di urgenza per fornire in modo sicuro un vaccino di alta qualità in tutto il mondo”, ha dichiarato in una nota.

Il vaccino nato dalla collaborazione tra l’azienda americana Pfizer e la tedesca BioNTech, secondo i primi risultati, sarebbe efficace al 95% dei casi nel prevenire il Covid-19 nelle fasi da lieve a grave. Lo studio non è ancora completo. Da quanto si apprende, i soggetti a cui viene somministrato possono avvertire effetti indesiderati, quali dolore temporaneo e reazioni simil-influenzali.

Secondo il dottor Ugur Sahin, ceo di BioNTech, si tratta di una “protezione straordinariamente forte”. Le aziende hanno, inoltre, informato che delle prime 170 infezioni rilevate nei volontari, solamente otto si erano verificate tra coloro che avevano ricevuto il vaccino vero e proprio. Il resto si era sottoposto ad una iniezione fittizia.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta