x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Lilli Gruber accusa la Lega di fake news, ma sbaglia: la notizia era di una pagina falsa

GinaLoPiparo

Lilli Gruber accusa la Lega di fake news, ma sbaglia: la notizia era di una pagina falsa

venerdì 27 Novembre 2020 - 12:28
Lilli Gruber accusa la Lega di fake news, ma sbaglia: la notizia era di una pagina falsa

Fake news, fake news! Voglio aprire la trasmissione con una questione che riguarda Otto e Mezzo, ma che in realtà riguarda tutti”. Così, Lilli Gruber ha aperto la puntata di ieri del programma di La7, difendendosi dalle accuse che le sarebbero state mosse dalla Lega attraverso un post che ne ritraeva la stretta di mano col premier Giuseppe Conte, in barba ad ogni norma anti contagio.

Tuttavia, nella sua strenua difesa la giornalista è caduta in errore. Il post non era infatti stato diffuso dalla pagina ufficiale del partito di Matteo Salvini, ma da una pagina fake. Insomma, nel gridare alla bufala la Gruber ha finito per costruirne un’altra.

Lilly Gruber contro la Lega, ma il post è di una pagina fake

“È una foto del 27 gennaio scorso”, si era difesa la padrona di casa Otto e Mezzo, richiamando la precedente ospitata del premier. Il post infatti insinuava che le immagini risalissero a lunedì scorso, quando Conte era stato nuovamente in trasmissione.

“Questa fake news riguarda noi oggi, ma è solo una delle fake news che circolano sulla rete”, ha incalzato la Gruber. “Questa foto è circolata sui social soprattutto dei negazionisti, dei complottisti e dei fiancheggiatori di Salvini con la scritta “Gruber e Conte incastrati dietro le quinte, la mascherina e il distanziamento dove sono? Carezzina, strette di mano…” C’è un piccolo particolare, questa foto non è di lunedì scorso ma di 10 mesi fa, quando pandemia e restrizioni non c’erano. Bastava vedere come eravamo vestiti…”.

Tuttavia, il post, seppur realmente esistente, non proviene da alcuna pagina ufficiale della Lega. È frutto di una pagina non autorizzata. A precisarlo ci ha pensato subito Matteo Salvini: “Si tratta di una pagina Facebook chiaramente contraffatta con lo stesso nome e immagine di profilo di quella della Lega, ma priva del bollino blu che ne certifica l’autenticità. Diffidiamo chiunque dall’attribuire alla Lega Salvini Premier o al suo segretario messaggi e posizioni che non siano veicolati dai canali ufficiali”.

“La Lega Salvini Premier e lo stesso Matteo Salvini- si legge nella nota – si rivolgeranno nelle sedi competenti per denunciare l’accaduto, provvedendo innanzitutto a far chiudere la pagina fasulla“.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta