x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Esenzione Bollo auto Sicilia 2020, prorogata la scadenza: chi può presentare domanda

Filippa Tagliarino

Esenzione Bollo auto Sicilia 2020, prorogata la scadenza: chi può presentare domanda

giovedì 05 Novembre 2020 - 22:26
Esenzione Bollo auto Sicilia 2020, prorogata la scadenza: chi può presentare domanda

È stata disposta dal Governo Musumeci una misura che prevede l’esenzione dal pagamento del bollo auto in Sicilia per il 2020. Sono stati stanziati 27 milioni di euro per quei cittadini che hanno subito gli effetti di una crisi economica causata dal Covid-19, dai singoli cittadini alle associazioni di volontariato e protezione civile.

Dal 21 ottobre scorso è stato possibile presentare la richiesta per usufruire di tale bonus e il termine è stato prorogato al 10 novembre, data in cui verrà stilata una graduatoria dove verranno inseriti quei beneficiari con un reddito basso.

Chi puó presentare la domanda

  • i proprietari di autovetture fino a 53 kw con reddito non superiore a 15.000,00;
  • i proprietari di autovetture immatricolate entro il 31 dicembre 2010 con reddito non superiore a 15.000,00.

È obbligatorio fornire le informazioni sul reddito, anche se pari a zero, altrimenti la richiesta verrà rigettata.

Come presentare la domanda

  • collegarsi al sito
  • compilare il modulo predisposto inserendo i dati richiesti;
  • salvare e stampare la domanda.

Il sistema genererà l’istanza con il codice identificativo attribuito alla pratica in formato PDF, da sottoscrivere con firma digitale o olografa(a mano), i cui contenuti non devono essere modificati, pena l’esclusione.

Firma digitale o a mano

Se si decide di firmare digitalmente, il documento digitale restituito dal software di firma costituisce l’istanza. Se si decide per la firma olografica occorrerà stampare l’istanza generata dal sistema, firmarla e scannerizzarla in formato PDF per poi inviarla.

A questo punto occorre inviare l’istanza e una copia firmata del documento in corso di validità del proprietario dell’autovettura, via PEC intestata al richiedente. Nell’oggetto della PEC, deve essere indicato soltanto il codice identificativo della pratica. (Indirizzo PEC a cui trasmettere la pratica).

Il provvedimento prevede lo sgravio anche per le associazioni di volontariato e di protezione civile iscritte nei rispettivi registri regionali, le cui auto sono utilizzate a uso esclusivo per le finalità di assistenza sociale, sanitaria, soccorso e protezione civile.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta