x

Selezionati per te (1 di 1 articoli):

<< >>

Ritira il figlio da scuola per farlo giocare ai videogame: ‘è la mia missione’

Voce Contro Corrente

Ritira il figlio da scuola per farlo giocare ai videogame: ‘è la mia missione’

martedì 09 Luglio 2019 - 15:31
Ritira il figlio da scuola per farlo giocare ai videogame: ‘è la mia missione’

Il padre di un campione di Fortnite lo ritira definitivamente da scuola per permettergli di giocare. A scapito dell’istruzione.

Il padre di Jordan Herzog, ragazzo di 16 anni, ha deciso: ritira il figlio da scuola per farlo giocare. Come riportano diverse testate, tra cui WGBH, la decisione è definitiva e irrevocabile.

Il ragazzino, conosciuto online con il nome di Crimz, è un campione di Fortnite. Pare che sia uno dei giocatori emergenti nel mondo degli e-sport, videogiochi con “conseguenze” simili agli sport professionistici: grandi tornei con un pubblico di tutto il mondo e grandi somme per i migliori giocatori.

Questo mese, Fortnite, uno dei giochi più alla moda, sta avendo il suo più grande torneo di sempre: la Coppa del Mondo di Fortnite. E il padre di Jordan ha deciso di sacrificare gli anni di studio per “permettergli” di giocare tutto il giorno e prepararsi.

Jordan non va a scuola e il padre ritiene che non debba farlo. «Far sì che Jordan vada avanti in questo campo – ha confidato il padre 49enne sulle pagine del Boston Globe- è la mia missione. L’ho allevato per questo».

«Ad oggi è riuscito a guadagnare migliaia di dollari. Ogni giorno si allena dalle otto alle quattordici ore». Chiaramente, a questi ritmi, il ragazzino non ha tempo per la spiritualità («Il suo dio sono i videogame», ha detto il padre) né per i rapporti sociali.

Eppure, nonostante tutto questo, le cose non cambieranno. L’uomo è convinto di fare del bene a suo figlio. E nessuno si sta opponendo alla cosa.

Di seguito, il servizio di WGBH sul caso.